AstronomiaNova, n.4 2011 download PDF – Editoriale

luglio 27, 2011  |   AstronomiaNova   |     |   0 Commenti

Scarica la rivista:

Astronomia Nova n.4- Agosto 2011 / File PDF
(ENTRA E SCARICA)

Leggi gli articoli online e guarda i video degli autori:

Sky Quality ACTION, come stimare la luminosità del cielo notturno con una fotocamera digitale

Cristian FATTINNANZI

Considerazioni e interrogativi sul catalogo Hipparcos

Rodolfo CALANCA

Spettroscopia astronomica amatoriale fai date (seconda parte)

Vittorio LOVATO

Follow-up NEO, Quando gli astrofili aiutano i professionisti

Paolo BACCI

M(‘)Appare il cielo notturno: la Buiometria Partecipativa

Andrea GIACOMELLI, Francesco GIUBBILINI,

EDITORIALE A CURA DELLA REDAZIONE EAN

Il quarto numero di ASTRONOMIA NOVA è  ricco di articoli di notevole interesse.

Innanzitutto, si conclude l’articolo che, con una interessantissima carrellata, illustra gli spettroscopi realizzati dall’ing. Vittorio Lovato. A questo settore altamente tecnologico, egli ha dedicato oltre un ventennio di lavoro; siamo perciò davvero lieti di ospitare la summa delle sue meritevoli attività di astrofilo, impegnato in un ramo delle autocostruzioni astronomiche fino ad ora ritenuto ostico e perciò scarsamente coltivato dagli appassionati.

Un contributo di ottimo livello culturale e scientifico è rappresentato dall’articolo di due ingegneri ambientali, Andrea Giacomelli e Francesco Giubbilini, fondatori ed animatori del progetto BuioMetria Partecipativa, una iniziativa nata nel 2008, “mirata alla raccolta di dati sull’inquinamento luminoso da parte di non addetti ai lavori come strategia di sensibilizzazione ambientale”. Si tratta di un progetto altamente meritorio che ha le potenzialità per attirare il contributo diretto non solo degli astrofili, ma anche e soprattutto di tutti coloro che hanno profondamente a cuore la salvaguardia dell’ambiente e che non esitano ad impegnarsi in prima persona.

Nel medesimo filone della BuioMetria Partecipativa si inserisce l’intervento di Cristian Fattinnanzi che descrive le funzionalità di una “action” per Photoshop, utilissima per stimare la luminosità del cielo, semplicemente analizzando una fotografia digitale. L’idea di Cristian, di sfruttare le ottime caratteristiche fotometriche delle fotocamere reflex digitali, è davvero eccellente e alla portata di tutti!

Paolo Bacci noto astrometrista, attivissimo cacciatore di asteroidi e comete, fornisce una utilissima descrizione delle attività di ricerca sui NEO, oggetti celesti che intersecano l’orbita della Terra. E’ un genere di ricerca che consente agli astrofili di collaborare a livello internazionale, e spesso con grandi soddisfazioni, con gli astronomi che studiano i corpi minori del Sistema solare.

L’articolo di uno di noi (Calanca) esamina gli errori del catalogo astrometrico Hipparcos, sulla base delle ricerche decennali di Vittorio Goretti (vincitore del premio “B.G. Marsden” 2011). Goretti applica delle tecniche astrometriche avanzate che gli hanno consentito di ricalcolare la parallasse (e quindi la distanza) di centinaia di stelle nei dintorni del Sole, partendo da immagini del cielo, ottenute anche con telescopi di classe amatoriale. I risultati dei suoi calcoli sono strabilianti e, sotto molti aspetti, rivoluzionari. In genere, le stelle esaminate risultano assai più vicine a noi di quanto riportato nel catalogo Hipparcos! EAN sta esaminando la possibilità di organizzare nel 2012 o 2013, un convegno per esaminare in modo dettagliato il lavoro di Goretti, anche allo scopo di stimolare la collaborazione con Osservatori amatoriali e professionali, focalizzando l’attenzione su questo importante progetto di astrometria di alta precisione.









Articoli simili:

video rubrica, domande astronomiche

iniziative

Ultime Notizie