PROPOSTA OSSERVATIVA STELLE DOPPIE DI MAGGIO

aprile 29, 2012  |   AstronomiaNova   |     |   0 Commenti
Print Friendly

Antonio Adigrat  e Giuseppe Micello

Il video di Antonio Adigrat mostra con un esempio pratico, la tecnica per la riduzione delle misure delle stelle doppie con il software REDUC.

Di seguito proponiamo alcune stelle doppie, per il mese di Maggio, da misurare con differenti setup e strumenti.

La stella di calibrazione che presentiamo è STF (Struve) 1764; una doppia abbastanza luminosa e ampia; facile per tarare i nostri micrometri. Inoltre le sue misure, sono aggiornate al 2011.

Per il primo setup, presentiamo le seguenti coppie: STF 1740, STF1775AB, HJ 171AB e STF 1852.

Tali doppie possono essere misurate con strumenti del diametro di 4-5 pollici (per esempio rifrattori, Maksutov-Casegrain o Schmidt-Cassegrain da 100-127mm con lunghezza focale da F/7 a F/12).

Grazie all’ampia separazione queste coppie possono essere anche misurate (con eccellenti risultati) con un oculare micrometrico tipo “Micro Guide” (un utile tutorial per misurare le stelle doppie con questo tipo di oculare si puo’ trovare al link:

http://doublebsd.altervista.org/alterpages/files/MisurarelestelledoppieconloculareMicro-Guide.pdf).

Le coppie del secondo setup sono: STF1777, STF 1658AB, STF 1690 e STF 1757AB.  Sono coppie  più strette delle precedenti e devono essere osservate e misurate con strumenti di maggior diametro e quindi con risoluzione maggiore. Gli strumenti che consigliamo sono Schmidt-Casserain da 8 o 9,25 pollici, o maggiori.

Consigliamo inoltre una robusta montatura equatoriale tipo HEQ5 o, meglio ancora, una EQ6.

Molto utile, ma non indispensabile, un sistema GO TO che consenta di trovare rapidamente le doppie proposte (sebbene esse siano abbastanza luminose e facilmente individuabili anche mediante la comune tecnica dello star hopping).

In figura è indicata la posizione delle stelle proposte (figura realizzata tramite il software planetario gratuito “carte du ciel”, scaricabile al link http://www.ap-i.net/skychart/it/start), sono anche indicati alcuni riferimenti facilmente identificabili (Arturo e Saturno, la posizione di Saturno è da intendersi per la fine di Aprile 2012, essendo ovviamente variabile nel tempo).

Leggi l’articolo completo su Astronomia Nova di Maggio 2012 – DOWNLOAD









Articoli simili:

Non ci sono ancora articoli simili.

video rubrica, domande astronomiche

iniziative

Ultime Notizie