Resoconto: “LA SCIENZA DELL’ALTRA META’ DEL CIELO” – 11 Febbraio 2018

febbraio 07, 2018  |   Ean News   |     |   0 Commenti

11febbraio-altrametadelcielo

Scienza e parità di genere sono di vitale importanza per il raggiungimento di obiettivi di elevato sviluppo culturale e sociale in un mondo globale, libero e democratico.

E’ con questo spirito che l’ONU promuove azioni che accrescono il coinvolgimento delle donne e delle ragazze nella scienza, per rendere effettivo il loro inserimento, pieno e paritario, nelle attività di ricerca scientifica e tecnologica.

Ancora oggi, infatti, in base ad una ricerca svolta in 14 Paesi, la probabilità per le studentesse di conseguire una laurea, master o dottorato in discipline scientifiche sono rispettivamente del 18%, 8% e 2%, mentre le percentuali degli studenti di sesso maschile sono doppie: 37 %, 18% e 6%.

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la risoluzione A / RES / 70/212 (progetto A / 70 /474/Add.2), proclamando l’11 febbraio l’International Day of Women and Girls in Science, allo scopo, come dice Antonio Guterres, Segretario delle Nazioni Unite:

“… di porre fine ai pregiudizi, prevedendo maggiori investimenti nella scienza, tecnologia, ingegneria e matematica a favore di tutte le donne e ragazze, in modo da creare opportunità per la loro carriera e il loro avanzamento professionale”.

APERTURA DELLA DIRETTA

La diretta si apre con la presentazione da parte dei conduttori delle immagini degli asteroidi dedicati a Rita Levi-Montalcini (1909-2012) e Henrietta Swan Leavitt (1868-1921).

Henrietta Swan Leavitt (1868-1921): dopo gli studi universitari, entrò nello staff dell’Osservatorio di Harvard come “computer”, cioè con le mansioni di calcolatore manuale - computer – come venivano chiamati alla fine del XIX secolo tali specialisti. Leavitt fu assunta per misurare e catalogare la luminosità delle stelle nelle fotografie dell’osservatorio. Notò centinaia di stelle variabili nelle immagini delle Nubi di Magellano, scoprendone molte che mostravano una regolarità: le più luminose avevano anche un periodo più lungo. Oggi le chiamiamo cefeidi e presentano una relazione periodo-luminosità che le rende degli importantissimi indicatori di distanza. Quattro anni dopo la sua morte, il matematico svedese Gösta Mittag-Leffler la propose per il Premio Nobel, ma la sua candidatura decadde subito perché il premio non può essere conferito postumo.

Rita Levi-Montalcini (1909-2012): è stata una neurologa, accademica e senatrice a vita italiana; negli anni cinquanta le sue ricerche la portarono alla scoperta e all’identificazione del fattore di accrescimento della fibra nervosa o NGF, scoperta per la quale è stata insignita nel 1986 del premio Nobel per la medicina.

asteroidi-ean

asteroidi-ean-2

RELATRICI DELLA SERATA

relatrici-11febbraio2018

GABRIELLA BERNARDI, giornalista, scrittrice, storica della scienza
Sito: http://sites.google.com/site/gabriellabernardi
Email: gabriella.bernardi@gmail.com
Nota biografica: Gabriella Bernardi è laureata in Fisica e ha conseguito il master in
divulgazione scientifica. Ha lavorato presso Alenia Spazio di Torino (missione Rosetta),
passando poi a tempo pieno alla divulgazione scientifica, soprattutto nel campo astronomico.
Oggi fa la giornalista freelance per riviste e periodici, anche on-line, alternando collaborazioni
in campo divulgativo con il Planetario e Museo dell’Astronomia e dello Spazio di Pino Torinese e l’attività di animatrice in piccoli planetari e mostre.
Partecipa al programma di informatizzazione e digitalizzazione dell’archivio di lastre fotografiche dell’Osservatorio Astronomico di Torino.
Ha vinto il premio giornalistico per la divulgazione scientifica “Voltolino”.

 SOFIA SARPERI, sta conseguendo la magistrale in astrofisica all’Università di Pisa
www.internetfestival.it/protagonisti/sofia-sarperi/
Email: sofia.sarperi@gmail.com
Nota biografica: Sofia Sarperi si è laureata in Fisica nel 2015, attualmente studia per
conseguire la magistrale in Astrofisica a Pisa. Nutre un grande amore per la divulgazione
scientifica. Ha collaborato con la Ludoteca Scientifica pisana, Pint of Science, Astronomy on
Tap e il Festival della Scienza di Genova. Grazie al programma Erasmus, ha trascorso un
semestre in Olanda, partecipando inoltre ad un progetto di ricerca sulla comunicazione della
scienza in collaborazione con l’osservatorio di Leiden e l’ESA, the European Space Agency.

GINEVRA TRINCHIERI, Presidente Società Astronomica Italiana
Email: ginevra.trinchieri@brera.inaf.it

Nota Biografica: E’ Astronomo Associato dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera; è
l’attuale presidente della Societa’ Astronomica Italiana e rappresentante Nazionale
dell’International Astronomical Union. Ha lavorato presso l’Harvard-Smithsonian Center for
Astrophysics di Cambridge, Massachussets, all’Osservatorio Astrofisico di Arcetri e al Max
Planck Institute a Monaco di Baviera.
I suoi studi riguardano le galassie normali dell’Universo locale e la loro emissione nella banda
X, gli ammassi e la loro evoluzione. Fa parte, o presiede spesso, commissioni per la valutazione
scientifica di proposte di osservazione e per la preparazione di programmi osservativi. E’
chiamata a valutare articoli scientifici prima della loro pubblicazione su riviste specializzate
quali Astronomy&Astrophysics e Astrophysical Journal. Dal 2016 e’ responsabile scientifico
del Museo Astronomico di Brera. Si occupa di attività didattica e di divulgazione scientifica.

LUCIA VOTANO, già direttrice dei Laboratori del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale
di Fisica Nucleare dal 2009 al 2012.
Email: lucia.votano@lnf.infn.it

Nota biografica: Lucia Votano, laureata in fisica, dal 2009 al 2012 è stata la prima donna a
dirigere i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.
Durante il suo incarico è stata una dei protagonisti della scoperta delle oscillazioni dei
neutrini con l’esperimento Opera iniziato con l’invio di neutrini da parte del CERN di Ginevra
verso il Gran Sasso. Il 31 marzo del 2010 il presidente della Repubblica Italiana Giorgio
Napolitano l’ha insignita dell’onorificenza di Commendatore al merito della Repubblica
Italiana. Attualmente fa parte del team che partecipa all’esperimento JUNO, un enorme
apparato sotterraneo in costruzione nella Cina Meridionale che sarà operativo nel 2020.

ILARIA DI TULLIO, Progetto GENERA, CNR,
email: ilaria.ditullio@irpps.cnr.it
Nota Biografica: Ilaria Di Tullio è dottoranda presso il Dipartimento di Comunicazione,
Ricerca e Innovazione dell’Università di Roma SAPIENZA e Assegnista di Ricerca presso
l’IRPPS del CNR con il quale collabora dal 2014 sul tema delle disuguaglianze di genere
nell’alta formazione. Attualmente è impegnata nella conclusione del progetto H2020 GENERA
(Gender Equality Network in European Research Area) il quale si pone come obiettivo
l’implementazione di Piani di Uguaglianza di Genere nelle istituzioni di ricerca.

SARA GANDINI, oncologa
Email: sara.gandini@ieo.it
Nota biografica: Sara Gandini, Senior staff scientist della Divisione di Epidemiologia e
Biostatistica dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, Professoressa a contratto di
Statistica medica all’Università di Milano, consulente di Statistica per il Comitato etico di
Multimedica, Ex-Presidente della società scientifica internazionale indipendente EuroSkin,
membro dello steering committee dell’EORTC melanoma e chair del sottogruppo
dell’Epidemiologia, principal investigator di grant AIRC e FUV per le sue ricerche su
microbiota e vitamina D e tumore al colon. Autrice di oltre 150 pubblicazioni su riviste
scientifiche internazionali.









Articoli simili:

Non ci sono ancora articoli simili.

video rubrica, domande astronomiche

iniziative

Ultime Notizie