Author Archive

Relazione WORKSHOP SAN VIGILIO, 21-22 APrile 2018

maggio 07, 2018  |   Ean News   |     |   0 Comment

Relazione WORKSHOP SAN VIGILIO, 21-22 APrile 2018 “Protezione ambientale, salvaguardia della biodiversità e astroturismo ecosostenibile nei Parchi nazionali e naturali” Ha avuto un notevole successo, e sollevato un grande interesse presso la comunità scientifica, i media e la cittadinanza, l’incontro/workshop che si è tenuto presso il Centro Visite del Parco, a San Vigilio, lo scorso 21 e 22 aprile, organizzato dal Parco Naturale di Fanes Senes Braies, dall’Ufficio Turistico di San Vigilio e da alcune associazioni culturali (EANweb; Associazione Scientifica Empiricamente e Astrovillaggio della Val d’Ega). In due intense giornate di studio, alle quali hanno partecipato ricercatori, ambientalisti, tecnologi, astronomi, giornalisti, provenienti da Istituti di ricerca (CNR Ibimet di Firenze) Università (Bolzano, Innsbruck, Essen), Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF di Torino), Musei (MUSE di Trento) ed associazioni culturali di diverse località non solo della Provincia, si sono discusse le numerose problematiche legate alla salvaguardia ed alla promozione culturale, scientifica e astroturistica e posto l’accento sulle straordinarie bellezze dei parchi naturali in generale, e di quelli dell’Alto Adige in particolare. In discussione il Dark Noctis Project , http://www.eanweb.com/progetto-dark- noctis/, un progetto di ricerca e di protezione ambientale proposto da associazioni locali e nazionali per la sperimentazione in località altoatesine, che ha i seguenti principali obiettivi: monitorare sia l’inquinamento luminoso sia la qualità scientifico/astronomica dell’atmosfera; studiare gli effetti dell’inquinamento luminoso sull’ecosistema; proporre la creazioni di ...

Incontro/workshop a San Vigilio (BZ)

aprile 06, 2018  |   In Primo Piano   |     |   0 Comment

Incontro/workshop a San Vigilio (BZ)  Protezione ambientale, salvaguardia della biodiversità e Astroturismo ecosostenibile nei parchi nazionali e naturali Progetto a cura di: Rodolfo Calanca, David Gruber, Enrico Bonfante, Carlo Runggaldier Incontro/workshop In occasione dell’International Dark Sky Week 21-22 aprile 2018 Presso Centro Visite Parco Naturale Fanes Senes Braies Str. Catarina Lanz, 96, 39030 S. Vigilio BZ Relazione conclusiva dell'evento   L'International Dark Sky Week , www.darksky.org/dark-sky-week-2018/ , è un evento mondiale che ogni anno si tiene ad aprile: quest'anno le celebrazioni iniziano domenica 15 aprile e durano fino a sabato 21 aprile e richiamano l'attenzione sui problemi associati all'inquinamento luminoso e promuovono soluzioni semplici disponibili per mitigarne gli effetti. E’ in questa cornice di eventi, che si celebrano in molti luoghi del mondo, al fine di valorizzare il buio naturale dei (pochi) cieli stellati ancora incontaminati, che gli organizzatori dell’incontro/workshop di San Vigilio intendono discutere delle numerose problematiche legate alla salvaguardia delle straordinarie bellezze dei parchi naturali dell’Alto Adige. [embeddoc url="http://lnx.eanweb.com/wp-content/uploads/2018/04/4-20180421-22_Programma-completo-WORKSHOP.pdf" height="900px" download="all"]     RELATORI ED ORGANIZZATORI WORKSHOP   Silvia Aprili Alessandro Bartoletti Luigi Bignami Enrico Bonfante Rodolfo Calanca

L’ORA DELLE TERRE…, il resoconto per immagini della diretta del 24 marzo, UN GRANDE SUCCESSO!

marzo 30, 2018  |   Ean News   |     |   0 Comment

L’ORA DELLE TERRE…, il resoconto per immagini della diretta del 24 marzo, UN GRANDE SUCCESSO!   Per la giornata di oggi, 24 marzo, il WWF ha promosso come ogni anno, l’importantissima Ora della Terra che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. Per noi che ci occupiamo della scienza del cielo, l’evento è diventato : "L'ora delle Terre di altri pianeti di altri Sistemi planetari...", un sorta di “allargamento” del progetto del WWF  che ci porterà nello spazio profondo; un invito alla conoscenza di altri mondi e, forse, di altre Terre, nascosti nelle pieghe della Via Lattea. La diretta web di questa sera, ha l'obiettivo di coinvolgere un largo pubblico di appassionati del cielo, studenti, insegnanti semplici curiosi, nell'osservazione "guidata" di un fenomeno straordinario: il transito di un pianeta extrasolare.   Oltre due millenni dopo i primi scritti sulla possibilità dell’esistenza di altri mondi orbitanti intorno a stelle diverse dal Sole (come ci racconterà tra poco lo storico della scienza Ivano Dal Prete), un nuovo approccio a questo problema è ora possibile: non più dogmatico, filosofico o teologico, bensì di tipo osservativo e con solide basi ...

Istruzioni per la ripresa del transito di WASP-12b – Ora delle Terre

febbraio 26, 2018  |   Ean News   |     |   0 Comment

Istruzioni per la ripresa del transito di WASP-12b – Ora delle Terre Questa è una comunicazione "tecnica" essenzialmente rivolta a tutti coloro che volessero realizzare un transito di un pianeta extrasolare con il telescopio di casa e quindi aderire al nostro invito per la ripresa del transito di WASP-12b del 24 marzo! Vi ricordo che da qui al 24 marzo, WASP-12b transiterà alcune volte davanti alla sua stella, pertanto, se il meteo lo consentirà, coloro che fossero interessati potrebbero fare "esercizio" di ripresa transiti, in attesa, appunto, del 24/03, mettendo a punto il proprio setup strumentale. Tutte le informazioni del caso sono contenute qui: https://yadi.sk/d/YdU0W1qj3SkGS6 Nelle varie cartelle troverete: le istruzioni dettagliate per ottimizzare le procedure di ripresa (che vanno seguite alla lettera per ottenere risultati di qualità) e una procedura software realizzata anni fa da Fabiano Barabucci, realizzata appositamente per rendere automatica la ripresa delle immagini e la visualizzazione del grafico della curva del transito; si appoggia al software MAXIM DL. Questa è una procedura che consiglio caldamente perché davvero utilissima! Infine c'è un file che riporta i transiti di WASP-12b per febbraio-marzo e aprile. Ovviamente si deve poter disporre di un telescopio di buona ...

Resoconto: “LA SCIENZA DELL’ALTRA META’ DEL CIELO” – 11 Febbraio 2018

febbraio 07, 2018  |   Ean News   |     |   0 Comment

Resoconto: “LA SCIENZA DELL’ALTRA META’ DEL CIELO” – 11 Febbraio 2018 Scienza e parità di genere sono di vitale importanza per il raggiungimento di obiettivi di elevato sviluppo culturale e sociale in un mondo globale, libero e democratico. E’ con questo spirito che l'ONU promuove azioni che accrescono il coinvolgimento delle donne e delle ragazze nella scienza, per rendere effettivo il loro inserimento, pieno e paritario, nelle attività di ricerca scientifica e tecnologica. Ancora oggi, infatti, in base ad una ricerca svolta in 14 Paesi, la probabilità per le studentesse di conseguire una laurea, master o dottorato in discipline scientifiche sono rispettivamente del 18%, 8% e 2%, mentre le percentuali degli studenti di sesso maschile sono doppie: 37 %, 18% e 6%. L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la risoluzione A / RES / 70/212 (progetto A / 70 /474/Add.2), proclamando l'11 febbraio l’International Day of Women and Girls in Science, allo scopo, come dice Antonio Guterres, Segretario delle Nazioni Unite: “... di porre fine ai pregiudizi, prevedendo maggiori investimenti nella scienza, tecnologia, ingegneria e matematica a favore di tutte le donne e ragazze, in modo da creare opportunità per la loro carriera e il loro avanzamento professionale”. APERTURA DELLA DIRETTA La diretta si apre con la presentazione da ...

L’ora delle Terre: altri pianeti di altri Sistemi solari…

gennaio 30, 2018  |   In Primo Piano   |     |   0 Comment

L’ora delle Terre: altri pianeti di altri Sistemi solari… 24 marzo 2018, dalle ore 21, diretta web su: www.empiricamente.info Il 24 marzo prossimo il WWF, promuove come ogni anno l’importantissima Ora della Terra che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. Per noi che ci occupiamo della scienza del cielo, l’evento diventerà: "L'ora delle Terre: altri pianeti di altri Sistemi solari..", un allargamento del progetto del WWF in ambito europeo che ci porterà nello spazio profondo; un invito alla conoscenza di altri mondi e, forse, di altre Terre, nascosti nelle pieghe della Via Lattea. Ed è lì che potrebbe trovarsi un pianeta gemello del nostro. In poco più di vent’anni, da quando Michel Mayor e Didier Queloz scoprirono Dimidium (51 Pegasi b), abbiamo scoperto migliaia di pianeti, ciascuno orbitante intorno ad un proprio Sole. Prendere coscienza di questo fatto probabilmente ci condurrà, un giorno, a dare una risposta all’interrogativo fondamentale: esiste la vita in altri luoghi dell’universo? Il 24 marzo inviteremo gli Osservatori astronomici (europei, non solo italiani), professionali e non, a rivolgere i loro telescopi verso un lontano pianeta ...

Progetto Dark Noctis

gennaio 30, 2018  |   In Primo Piano   |     |   0 Comment

Progetto Dark Noctis Un’area geografica di grande interesse culturale, sociale ed ambientale come l’Alto Adige merita di essere studiata, protetta e valorizzata attraverso un pro- getto di ricerca pluriennale con i seguenti obiettivi: 1. Monitorare, in modo costante, sia l’inquinamento luminoso (IL) sia la qualità scientifico/astronomica dell’atmosfera; 2. Studiare gli effetti dell’IL sull’ecosistema; 3. Istituire dei “Parchi delle stelle” e procedere alla loro valorizzazione ambientale e turistica; 4. Progettare, ottimizzare e sperimentare in loco, sorgenti luminose a basso impatto ambientale e a ridotto inquinamento luminoso; Il progetto, per la sua notevole estensione ed ampia diversificazione, prevede il coinvolgimento di aziende ed Enti pubblici e privati di ricerca e di innovazione tecnologica. http://www.eanweb.com/progetto-dark-noctis/

11 febbraio 2018, ore 21: “La scienza dell’altra metà del cielo”

gennaio 17, 2018  |   Ean News,In Primo Piano   |     |   0 Comment

11 febbraio 2018, ore 21: “La scienza dell’altra metà del cielo” Diretta web sul sito www.empiricamente.info in occasione dell’ l'International Day of Women and Girls in Science EANweb community, www.eanweb.com, l'Associazione culturale Empiricamente, www.empiricamente.info , in collaborazione con Coelum Astronomia, promuovono una diretta web che vuole celebrare l'International Day of Women and Girls in Science. L'evento si intitola: "La scienza dell'altra metà del cielo", e sarà condotto in diretta da Enrico Bonfante e da Alan Zamboni. La serata sarà ricca di interviste a protagoniste della scienza e della cultura scientifica. In apertura della serata, per onorare la memoria di due grandissime scienziate, Rita Levi- Montalcini e Henrietta Swan Leavitt (che, alla sua morte, fu proposta per il Nobel), vorremmo presentare una serie di immagini degli asteroidi che ad esse sono stati intitolati. Invitiamo pertanto gli appassionati e gli astrofili interessati ed opportunamente attrezzati con telescopi e CCD adeguati (occorre un telescopio di almeno 30 centimetri collocato in un luogo buio) ad eseguire immagini JPG degli asteroidi che poi devono essere inviate all'indirizzo: eanweb.astronomia.nova@gmail.com via wetransfer.com , entro il prossimo 5 febbraio. Le effemeridi degli asteroidi sono scaricabili qui: https://yadi.sk/d/aXWCWdMN3RUiiP GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE!   Programma della serata

Ippogrifi e Carte lunari – La selenografia ai tempi di Galileo Galilei

novembre 16, 2017  |   Ean News,In Primo Piano   |     |   0 Comment

Ippogrifi e Carte lunari – La selenografia ai tempi di Galileo Galilei MOSTRA Ippogrifi e Carte lunari La selenografia ai tempi di Galileo Galilei Bondeno (Ferrara), Pinacoteca Civica,  dal 16 dicembre al 28 gennaio 2018 Rodolfo Calanca    La selenografia, nell’accezione moderna del termine, risale all’epoca dell’introduzione del cannocchiale nell’osservazione astronomica, nel momento in cui la risoluzione dei dettagli percepibili sulla superficie lunare passa repentinamente da un primo d’arco, dell’osservazione ad occhio nudo, ai 10÷20 secondi d’arco dei cannocchiali di Galileo Galilei nel 1609. Lo stesso Galileo usa il termine selinografia nel Dialogo sopra i massimi sistemi, dove scherza sul fatto che i selinografi non avessero ancora operato in modo sistematico nella descrizione della superficie del nostro satellite: “io non so che ci sieno stati in Terra selinografi curiosi, che per lunghissima serie di anni ci abbiano tenuti provvisti di selinografie così esatte, che ci possano render sicuri, nissuna tal mutazione esser già mai seguita nella faccia della Luna; della figurazione della quale non trovo più minuta descrizione, che il dire alcuno che la rappresenta un volto umano, altri ch’è simile a un ceffo di leone, ed altri che l’è Caino con un fascio di pruni in spalla. Adunque il dire <il ...

Una sfida per gli appasionati: catturare il passaggio dell’asteroide 2012 TC4

ottobre 08, 2017  |   In Primo Piano   |     |   0 Comment

Una sfida per gli appasionati: catturare il passaggio dell’asteroide 2012 TC4 ACCETTA LA SFIDA!  Il 9-10-11 ottobre 2017 ci sarà un passaggio ravvicinato alla Terra dell’asteroide 2012 TC4  Fotografalo con la tua strumentazione!  Rodolfo Calanca  L’asteroide 2012 TC4 fotografato all’ESO il 10 agosto 2017, quando era ancora di 27^ magnitudine! Crediti: ESO / ESA NEOCC / Olivier Hainaut (ESO), Marco Micheli (ESA) e Detlef Koschny (ESA) - http://www.eso.org/public/images/ann17052a/ Sì, è davvero una GRANDE SFIDA, perché l'asteroide 2012 TC4 sarà molto veloce e non raggiungerà mai una luminosità elevata, metterà quindi alla prova l'abilità dell'osservatore e la bontà della sua strumentazione. Catturarlo dall’Italia anche nei giorni del suo massimo avvicinamento è davvero una bella impresa! E' infatti ormai ben noto che questo piccolo asteroide passerà molto vicino alla Terra il 12 ottobre, a circa 55 000 chilometri. Probabilmente ha dimensioni comprese tra i 10 e 30 metri. Per confronto, l'asteroide che ha colpito l'atmosfera terrestre nei pressi di Chelyabinsk, Russia, nel febbraio 2013 era di circa 20 metri. La valutazione di rischio di impatto secondo la scala Torino è, almeno per questa sua orbita, un rassicurante "0". E' comunque classificato come un "possibile impattatore". Non si sa di quale materiale ...

video rubrica, domande astronomiche

iniziative

Ultime Notizie