Archivio articoli: ‘n2/2011-astronomianova’

AstronomiaNova, n.2 2011 download PDF

giugno 29, 2011  |   AstronomiaNova   |     |   0 Comment

AstronomiaNova, n.2 2011 download PDF Scarica la rivista: Astronomia Nova n.2- Giugno 2011 / File PDF (19mb) Leggi gli articoli online e guarda i video degli autori: VIDEO-RUBRICA LIVE - L'ESPERTO RISPONDE, Giugno 2011 La protezione del cielo notturno in Italia Fabio Falchi Spettrografia amatoriale: utilizziamo lo Star Analyser Alberto Villa La ripresa delle immagini di Giove nelle ultime opposizioni Cristian Fattinnanzi Editoriale a cura della redazione L’uscita del primo numero di ASTRONOMIA NOVA e’ stata accolta con grande favore da centinaia di appassionati che hanno scaricato il PDF della rivista, molti dei quali hanno espresso parere favorevole e hanno augurato lunga vita a questa nuova iniziativa. Purtroppo però il secondo numero, propriamente nel formato PDF, esce con ritardo e ce ne scusiamo con i nostri lettori. In realtà, gli articoli che compongono il numero di giugno erano già disponibili il 31 maggio sul sito EAN. Nonostante ciò, immaginiamo che molti di colori che ci seguono diranno che ci siamo di nuovo, con una rivista che non è puntuale all’uscita! Ci scusiamo per questo ritardo che, senza ...

La ripresa delle immagini di Giove nelle ultime opposizioni

maggio 26, 2011  |   AstronomiaNova   |     |   0 Comment

La ripresa delle immagini di Giove nelle ultime opposizioni di Cristian Fattinnanzi [caption id="attachment_514" align="aligncenter" width="317" caption="Una delle mie prime riprese webcam in assoluto: Giove ottenuto con un newton da 20 cm autocostruito ed una Philips Vesta"][/caption] Bravi astrofili, che hanno seguito, negli ultimi anni, con costanza, precisione ed efficacia, fenomeni eccezionali sui maggiori pianeti del Sistema Solare! Hanno così avuto occasioni uniche per contribuire allo studio di questi corpi celesti con un livello di dettaglio mai prima raggiunto. Giove, tra il 2009 e fino alla primavera del 2011, si è esibito in una serie di accadimenti molto particolari. Successivamente è stata la volta di Saturno che, dalla fine del 2010, ha presentato aspetti continuamente cangianti e altamente spettacolari, tutti puntualmente catturati da astrofili di tutto il mondo. Molti si chiedono come sia oggi possibile, anche per un astrofilo medio, catturare dettagli planetari di altissima qualità: che cosa è esattamente accaduto di così straordinario nel mondo della tecnologia nell’ultimo decennio? [caption id="attachment_513" align="aligncenter" width="500" caption="Ecco una delle migliori immagini di Giove che si potevano ottenere, con pellicola chimica, negli anni Settanta. La foto è stata scattata il 7 settembre 1974 con il “mitico” telescopio di San Vittore (BO) di 45cm di diametro."]

Spettrografia amatoriale: utilizziamo lo Star Analyser

maggio 26, 2011  |   AstronomiaNova   |     |   0 Comment

Spettrografia amatoriale: utilizziamo lo Star Analyser Alberto Villa Test eseguiti dal Centro Astronomico di Libbiano Introduzione Lo spettroscopio è uno strumento in grado di scomporre la luce “bianca” proveniente da una sorgente nei vari colori dell’iride, formando appunto quello che viene chiamato uno "spettro", nell’ambito del quale ad ogni “colore” è associata una determinata lunghezza d'onda. Sono fondamentalmente tre i tipi di spettri che possiamo osservare (fig. 1): lo spettro continuo, originato da un solido incandescente; lo spettro di assorbimento, dove il continuo è solcato da righe scure ben definite generate da gas inerte; lo spettro di emissione, dove righe più brillanti generate da gas eccitato risaltano su un continuo molto più debole, se non addirittura assente. [caption id="attachment_498" align="aligncenter" width="500" caption="Fig. 1: Tipi di spettro"][/caption] In astronomia abbiamo a che fare con spettri di emissione e di assorbimento, le cui righe identificano gli elementi presenti nell’oggetto esaminato. Il fascino della spettrografia è proprio quello di consentirci di andare oltre la semplice ripresa fotografica, introducendoci alla fisica e alla chimica dell’universo. Il recente avvento di sensibilissimi dispositivi ...

La protezione del cielo notturno in Italia

maggio 26, 2011  |   AstronomiaNova   |     |   5 Comments

La protezione del cielo notturno in Italia di Fabio Falchi Introduzione L’inquinamento luminoso è una vera e propria forma di inquinamento ambientale che sta crescendo esponenzialmente da alcuni decenni. Una sua definizione corretta è: alterazione ad opera dell’uomo dei livelli di luce naturale presenti nell’ambiente notturno. Anche se la luce ha solitamente un’immagine positiva, questo non significa che un suo uso a sproposito e quando dovrebbe esserci il buio non provochi serie conseguenze. La vita si è evoluta nel corso di miliardi di anni con l’alternanza del giorno e della notte. Quando questa alternanza viene meno, ottenendo quello che potrebbe essere chiamato il dì di 24 ore, i danni all’ambiente e all’uomo cominciano a manifestarsi seriamente. [caption id="attachment_485" align="aligncenter" width="300" caption="Il cielo stellato, impreziosito dalla cometa Hale-Bopp (foto dell'autore)."][/caption] I primi ad accorgersi del problema sono stati gli astronomi professionisti e dilettanti che si sono visti rubare uno dei più grandi spettacoli della Natura, forse il più grande e sicuramente quello che era più universale, osservabile da qualsiasi angolo del pianeta: il cielo stellato (fig. 1). Quella dovuta ...

video rubrica, domande astronomiche

iniziative

Ultime Notizie